Storia del gruppo

Il gruppo teatrale “I Briganti di Cartore” nasce nel 2009, grazie alla passione del suo attuale direttore, il prof. Giuseppe Ranucci.

Dopo il devastante terremoto che ha colpito L’Aquila e dintorni, Ranucci ed alcuni amici organizzano il gruppo sul tema del brigantaggio e si esibiscono ad Onna, il paese più devastato dal tragico evento.

Nel 2010 si produce un DVD (filmato amatoriale a costo zero) della durata di 45 minuti, a cui viene dato, come titolo, il nome del gruppo stesso “I Briganti di Cartore”.

Nel 2011 il gruppo viene inserito nell’associazione culturale “La Costellazione del Lupo” con sede in Pagliara di Borgorose (RI) e vi si unisce il cantautore Massimiliano Stefanelli, che apporta un sostanziale e notevole contributo musicale.

Briganti-973x660

“Quando c’erano i briganti; storia, versi e canti.”

Si intitola così il primo spettacolo del gruppo, che consiste in una ricostruzione degli eventi che caratterizzarono l’unificazione d’Italia ricostruendo, in particolar modo, un sequestro di persona e il ritiro del riscatto.

Si presenta come un susseguirsi di moduli di circa 5′ ciascuno costituiti da monologhi, scene e canzoni sul tema per una durata totale di 1h e 30′.

Nel 2012 Il Gruppo teatrale ha partecipato al “Progetto legalità” organizzato dalla Provincia di Rieti”.

Gli spettacoli organizzati

  • Spettacolo classico con simulazione di sequestro di persona;
  • Canzoni e recite a sostegno della lotta contro la violanza sulle donne;
  • “Santi e Briganti” – Il discorso della montagna;
  • Spettacolo per ragazzi diversamente abili;
  • “La brigantessa Michelina Di Cesare e la sua banda” (triennio 2015-8).